Schio, successo per la seconda tappa del tour Donna Sport

21 Novembre 2011

(Schio, 21 novembre 2011) – Si è tenuta domenica 20 novembre la seconda tappa di Donna Sport. L’incontro di basket femminile di serie A1 Famila Wuber Schio – Bracco Geas Sesto S.G., si è disputato al Palasport di Schio  (vinto dalle padrone di casa 68-58) ed è stato l’occasione per far conoscere l’iniziativa con cui il Gruppo Bracco si propone di valorizzare il ruolo femminile nello sport e nella società.

Rosi Bozzolo firma uno dei palloni Donna Sport, regalati al pubblico di Schio.

Testimonial della giornata Rosi Bozzolo, la famosa campionessa veneta di recente inserita nella Hall of Fame della Lega Basket Femminile. “Le qualità che fanno emergere le donne nel mondo dello sport sono le stesse che le portano ad affrontare con successo le sfide professionali – ha affermato la Bozzolo – e così come i risultati sportivi si traducono in una maggior qualità del movimento sportivo nazionale, allo stesso modo dare loro più spazio nel mondo del lavoro porta vantaggi a tutto campo”.

Un plauso all’iniziativa è arrivato anche dall’assessore allo Sport di Schio Gabriele Terragin, presente anche lui durante la partita,  che ha ribadito la necessità di tradurre le pari opportunità in tutti gli ambiti, per una crescita  diffusa della società

Schio è stata quindi protagonista della seconda fermata del tour che toccherà diverse città italiane. Presso il PalaCampagnola è stato realizzato un corner informativo multimediale del progetto Donna Sport in cui sono stati proiettati video storici con interviste e testimonianze delle grandi stelle dello sport al femminile: da Fiona May a Sara Simeoni, da Federica Pellegrini a Francesca Schiamone passando per Manuela Di Centa, Valentina Vezzali e Mabel Bocchi.

A tutto il pubblico partecipante sono stati distribuiti dei gadget personalizzati, tra cui alcune copie del dvd “Donna Sport – Atlete di valore, persone di successo”. Un prodotto unico e prestigioso che, grazie al patrocinio e al supporto della Fondazione Candido Cannavò per lo Sport, offre l’opportunità di mostrare al grande pubblico i contenuti della mostra “Donna è Sport”: un esaltante e avvincente viaggio nella storia delle atlete che hanno reso grande lo sport azzurro.
Oltre al materiale informativo sulle iniziative di Donna Sport, sono state regalate 20 tipologie di braccialetti di silicone colorati, ciascuno con inciso uno dei 20 “Valori Bracco”: rispetto, lealtà, impegno, merito, correttezza, responsabilità, amicizia, determinazione, solidarietà, trasparenza, tolleranza, dedizione, generosità, sportività, dialogo, fiducia, creatività, comprensione, integrazione, fair play.

Spazio, infine, anche per la solidarietà: gli spettatori hanno ricevuto delle cartoline con cui votare il valore che più li rappresenta nello sport e – per ciascun coupon riconsegnato – Bracco devolverà €1 alla Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus per il reparto Maternità e Neonatologia presso l’Ospedale pediatrico NPH Saint Damien in Haiti, dove ogni anno 5.000 mamme e i loro bambini trovano assistenza e salvezza in un paese dove il tasso di mortalità materno e infantile è tra i più alti al mondo (www.nph-italia.org).